Validità attestato haccp: durata e aggiornamento

Che cos’è il sistema HACCP?

Con il termine HACCP, che è l’acronimo delle parole Hazard Analysis and Critical Control Point, s’intende il sistema di analisi dei rischi e controllo dei punti critici significativi per identificare e monitorare in modo scientifico i pericoli e le misure che garantiscano la sicurezza alimentare così da preservare la salute umana. In particolare, fra i diversi vantaggi offerti dal sistema HCCP bisogna evidenziare che tale metodo è applicabile lungo tutta la catena alimentare, ossia dalla produzione al consumo; migliora la sicurezza dei cibi a livello igienico, può aiutare l’ispezione delle autorità di regolamentazione ed è compatibile con i vari sistemi di gestione della qualità.

Cosa prevede il sistema HACCP?

Più nello specifico il sistema HACCP prevede di:

  • eseguire un’analisi preventiva dei rischi;
  • accertare i punti critici da controllare;
  • fissare uno o più limiti critici;
  • definire un sistema per monitorare i punti critici da controllare;
  • decidere delle soluzioni da applicare se un punto critico non è sotto controllo;
  • determinare dei procedimenti per verificare e confermare che il metodo HACCP stia funzionando in maniera davvero efficace;
  • stabilire la documentazione più appropriata a ogni procedura.

Validità attestato HACCP

Di seguito ecco alcuni utili approfondimenti sulla validità dell’attestato HACCP: validità, durata e aggiornamento.

Per quanto tempo è valido l’attestato HACCP?

validità haccp regione lombardia

Chi lavora nella sfera alimentare deve essere formato sull’igiene e la sicurezza degli alimenti in maniera specifica secondo l’attività considerata. Al riguardo gli operatori del settore alimentare (OSA) devono garantire che vengano rispettati i requisiti previsti dalle disposizioni nazionali. In merito alle competenze che gli OSA devono possedere il documento necessario per comprovarle e per dimostrare l’attuazione del Regolamento CE n.852 del 2004 è l’attestato HACCP, il cui rinnovo cambia di zona in zona, in particolare ogni 2, 3, 4 o 5 anni a seconda della regione, e la cui validità ha forza in tutta l’Unione Europea.

Vedi anche  Haccp Bar: manuale haccp per bar e schede temperatura frigoriferi

Tal attestato HACCP si ottiene dopo aver frequentato giustappunto un corso HACCP obbligatorio per legge che preveda tematiche come, ad esempio, la microbiologia, la chimica, la fisica, la normativa, il sistema HACCP, la sua applicazione e la sanificazione e aver sostenuto e superato un test che dimostri le nuove competenze acquisite. Per ciò che concerne il tipo di corso di formazione HACCP cui partecipare si deve seguire quello specifico per il proprio ruolo aziendale.

Quali sono i corsi di formazione HACCP proposti in Italia e quante ore durano?

Fra i corsi di formazione HACCP cui è possibile partecipare in Italia occorre evidenziare:

  • il corso per il responsabile dell’industria alimentare della durata di 8 ore;
  • il corso per l’addetto che manipola gli alimenti della durata di 4 o 6 ore. A questo proposito tale corso HACCP è idoneo agli addetti del settore alimentare quali chef, cuochi, pasticcieri, barman, salumieri, macellai, panettieri, pizzaioli, rosticcieri, gelatai, eccetera;
  • il corso per l’addetto che non manipola gli alimenti della durata di 4 ore. A tal riguardo questo corso di formazione HACCP è adatto ai camerieri, ai magazzinieri, agli addetti delle mense e ai promoter, nonché agli addetti alle vendite e al trasporto di frutta e verdura.

L’aggiornamento dell’attestato HACCP secondo la regione considerata

In dipendenza della regione di appartenenza è diversa la durata dell’attestato HACCP, pertanto anche la ciclicità del relativo aggiornamento. In particolare si pone l’accento sul fatto che il rinnovo dell’attestato HACCP deve essere fatto:

  • ogni 2 anni in Basilicata, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Sardegna e Trentino Alto Adige;
  • ogni 3 anni in Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Marche, Piemonte, Sicilia, Umbria, Valle D’Aosta e Veneto;
  • ogni 4 anni in Liguria e Puglia;
  • ogni 5 anni in Molise e Toscana.
Vedi anche  Haccp Bar: manuale haccp per bar e schede temperatura frigoriferi

In merito alla validità dell’attestato HACCP è opportuno ricordare che nel Lazio e in alcune città presenti in altre regioni italiane la ciclicità con cui aggiornare i lavoratori è lasciata alla discrezione dei datori di lavoro. Per terminare allo scopo di ottenere una consulenza sulla sicurezza sul lavoro e informazioni sui corsi di formazione HACCP a Milano e provincia, a domicilio oppure online, è possibile scrivere all’indirizzo [email protected] oppure chiamare il numero 02 94753007.